AA.VV.: "Antisociale Vol. 05"

€13.00

Esaurito

Curatore: Giovanni Favazza
Anno edizione: 2017
Pagine: 190 p., ill. , Brossura
EAN: 9788897681359

Creare una Collana Antisociale. È come suonare la musica rock. In ballo c’è molto: autenticità, vibrazione, consapevolezza e orgoglio. È come imboccare una strada e dire “vediamo dove va a finire”. Poi durante il tragitto cambiare idea e dire “la strada è tutto, la fine è il nulla”. Antisociale è nato e vive forte delle esperienze di tutti che spingono, sudano e si divertono. Un gruppo in continua evoluzione in cui la regola è mettersi in gioco. Funziona: siamo al quinto numero della collana. Il primo numero della collana “Antisociale” è stato voluto per raccogliere quello che di buono e autentico c’era in giro. Dopo anni di peregrinazioni nel magico mondo del web tutti abbiamo acquistato la consapevolezza che le parole non potevano rimanere sospese nel limbo dell’aere cibernetico. Dovevamo allora compiere un’azione maieutica: far partorire i nostri pensieri e renderli a duratura testimonianza attraverso l’inchiostro. Ognuno di noi con la sua personalità, il mettersi a nudo con le proprie nostalgie e i propri umori lancia un urlo contro una società che sentiamo precaria e paurosa. Allora per esorcizzare il senso di mediocrità che si insinua di quando in quando scriviamo. Nasce così l’idea della collana. E così l’antisociale, che ha nel suo destino la rottura di tutti gli equilibri, crea una propria identità. Esso è riconoscibile grazie alle copertine dei volumi dalla grafica pungente, grazie ai racconti ricchi di contenuti e di esperienze forti, vere, grazie agli scrittori che nulla danno di scontato. La collana è stata progettata affinché tutte le opere provenienti da scrittori diversi trovassero collocazione in un ambito unitario, affinché la nostra anima rock risplenda e si estenda in un contesto che ci rappresenti tutti.
Siamo arrivati al quinto numero della collana meritatamente. Di sudore dietro ce n’è tanto e tanto lavoro senza il quale non saremmo qua.