Angela Caporaso: "Le Printemps"

€50.00

Esaurito

Anno edizione: 2013
Pagine: 8 , Brossura
EAN: 9788897681113

Il sacro e il profano si incontrano nell'opera di Angela Caporaso. Da una meticolosa e profonda ricerca storica e psicologica tale da infondere alle sue opere una potente forza visiva, l'artista è riuscita a scomporre l'animo umano in mille sfaccettature. Il corpo femminile è il tempio sacro in cui alloggiano tutti misteri e tutti i tabù che la storia fin dalla notte dei tempi ci ha tramandato. Oggetto di culto, di discriminazione di amore e di odio, di invettiva e di vendetta, la donna si reinventa ogni volta in modo diverso a seconda del punto di vista storico, psicologico, morale.
La femminilità indica la nascita del mondo, l'incanto della luna, la passione senza fine, i sogni di mille e una notte, e il desiderio di possesso. Un potere immenso che volge uno sguardo al cielo e uno all'inferno diventando anello di congiunzione tra il mondo terreno e quello ultraterreno, tra la materia e lo spirito, tra il presente e il passato. Il libro d'arte "Le Printemps" un progetto audace in quanto Angela Caporaso non ha voluto procedere a una sistematica raccolta di opere ma ha voluto che il libro stesso diventasse opera d'arte. Ogni elemento è un pezzo unico che reca in sé l'originalità dell'artista.
L'opera contiene:
1) sette collage di Angela Caporaso; l'artista, dopo aver elaborato visivamente il concetto di primavera intesa come rinascita, ha scomposto entrambe le parole in quattro sillabe distribuendone una per ogni pagina. I suoi riferimenti vanno dalla mitologia al web 2.0, da Stravinsky a I Ching.
2) un contributo letterario di Silvia Longo.
In allegato: dai 5 ai 6 pezzi del puzzle numerato della pag 2, composto da 128 unità, in formato A4. Elegante libro-opera fuori catalogo destinato a tutti i collezionisti, bibliofili ed appassionati d'arte. F.to 10x15 cm -- pag. 8 più copertina; stampato in edizione numerata a tiratura limitata di 25 esemplari firmati dall'artista e numerati da 1 a 25.

Pittrice e Web Designer, nata nel 1962 in Provincia di Caserta, ha iniziato a dipingere giovanissima. Negli anni ottanta, particolarmente attenta alle teorie psicoanalitiche, ha fondato il gruppo P: L: I: S: Per Liberare Immagini Soffocate - il cui linguaggio espressivo è stato fortemente suggestionato da influenze neosurrealiste e freudiane. La sua prima personale, Les Etrangers dedicata ad Albert Camus, ha delineato quella che diverrà una costante del suo percorso artistico, ovvero la contaminazione tra segno e colore, font ed immagine, pittura e letteratura, quasi come se un solo media non bastasse ad esprimere la complessità dei suoi fantasmi.