Bruno Pasetto: "Nel nome di Piero"

€15.00

Solo 1 rimanente

Anno edizione: 2016
Pagine: 202 p., ill. , Brossura
EAN: 9788897681199

Cosa fareste di un documento del’400 recuperato dentro un cascinale nell’alta Valle Tiberina? Soprattutto dopo aver scoperto che la firma in calce alla lettera trovata appartiene a Battista Sforza, moglie di Federico da Montefeltro, duca di Urbino? La data è del 6 luglio 1472, giorno precedente la morte della nobildonna. Il destinatario è il pittore Piero della Francesca. Cerchereste subito un esperto di storiografia per una valutazione dello scritto in ordine all’autenticità e, una volta accertato, andreste da un antiquario per definirne l’eventuale valore venale? C’è tempo per pensarci. Al momento il mio interesse è di altro genere. Voglio concepire una storia fantastica, ma che possa apparire realistica e contempli l’amicizia con in duchi di Urbino di Piero della Francesca. Si fondi sulla natura enigmatica di alcune delle sue opere e si serva del poco o nulla esistente della propria biografia. Mi saranno d’aiuto, nonostante la loro distanza temporale dal genio di Borgo del Santo Sepolcro, due famose figure artistiche del novecento, Balthus e Rainer Maria Rilke. Quasi cinque secoli più tardi, il pittore franco-polacco e di riflesso il poeta si troveranno partecipi di una sorta di rebus di complicata soluzione, che riguarda la lettura e l’interpretazione dell’opera controversa dell’illustre maestro toscano.

Architetto e paesaggista, professore di architettura e di tecnologia, si è calato nel mondo letterario dapprima con una produzione di poesie, dopo essersi espresso per anni in forma autonoma come saggista, critico e opinionista. Ha recensito e presentato opere pittoriche di artisti, quali Michela Urban, Bianca Mardegan, Fabio Sandrini. Ha esordito come autore di romanzi con l’opera “Il camion famiglia”, editore Alberto Maioli nel 2005. Successivamente sono stati pubblicati i libri “La profezia di Balthus”, Ibiskos editrice Risolo nel 2009 e “Pianoforte”, editore Amande nel 2012.